Miglionico Calcio: una luce sullo sport a Miglionico MT

N

e

w

s

 

 M

I

G

L

I

O

N

I

C

O

 

C

A

L

C

I

O

 Buone Feste e un Felice Anno 2017 da tutto lo staff del MIGLIONICO CALCIO L'ASD MIGLIONICO CALCIO, dopo 15 giornate del girone d'Andata si ritrova al giro di boa in 11^ posizione con 15 punti. >> Classifica

MIGLIONICO, 02.01.2017. Fine d’anno contento per il Miglionico d’Armento. E’ stato un finale in crescendo per la squadra bianco verde castellana, che nelle ultime quattro gare del campionato di Promozione, a chiusura del girone di Andata, ha incamerato 12 punti sui 12 a disposizione. Un exploit per il capitano-goleador oltre che allenatore in campo, Nicola Armento che non poteva aspettarsi un fine d’anno migliore. La sua squadra con solo 3 pareggi conquistati è stata relegata in ultima posizione fino all’undicesima giornata senza aver mai assaporato la  gioia di una vittoria. Dalla dodicesima  alla quindicesima, una quaterna di vittorie ha invece ridato entusiasmo alla squadra ed all’ambiente oltre che ossigeno ad una classifica che stava diventando asfittica. Ossigeno cha ha portato la squadra del Presidente operaio, Mimmo Grande, a chiudere il girone d’Andata a quota 15 punti ed in undicesima posizione. Se il campionato fosse terminato, avrebbe significato salvezza diretta e senza la coda playout. Inimmaginabile dopo i risultati delle prime undici giornate. Un bel balzo per i ragazzi di Armento che hanno avuto in queste 4 giornate il passo da capolista rullo-compressore. Quattro vittorie, con 11 gol realizzati  e solo 4 subiti. Dopo la vittoria fuori casa ottenuta ad Atella per 2 reti ad 1, hanno superato in casa l’FST Rionero per 5 reti ad 1 per andare a vincere a Salandra in un’importante sfida spareggio per 3 reti a 2 e battere poi in casa nell’ultima dell’anno ed ultima d’Andata, la squadra di Anzi per 1 rete a 0. Tutte sfide con dirette concorrenti in cui il Miglionico non ha sbagliato. Fondamentali sono stati gli inserimenti delle due nuove pedine nello scacchiere di Armento. Gli altamurani, Filippo Dilerma e Aron Marco De Cosmo, hanno dato vigore e vitalità alla zona d’attacco e al centrocampo rifornendo di palle gol l’ariete materano Daniele Montemurro che in queste quattro giornate ha realizzato ben 5 gol con due doppiette, a Salandra e contro l’FST Rionero. Sui 6 gol del girone d’andata, che lo hanno portato a raggiungere quota 221 gol in carriera, ben 5 nelle ultime quattro gare sono un bottino consistente. Ed anche Pietro Carbone con il gol dell’ultima giornata, ha portato 3 punti d’oro per la classifica e di buon auspicio per la ripartenza di mercoledì 4 gennaio quando a Miglionico, ospiterà quel Rotonda che nella prima d’andata affossò i castellani con una quintina secca. E vedremo se, dopo il Buon Natale con la quaterna di vittorie, anche per la Befana, il Miglionico potrà suggellare il nuovo anno con una quintina. “L’obiettivo– precisa il dirigente accompagnatore Giovanni Clementelli, è quello di raggiungere quanto prima una posizione di classifica più tranquilla e consona al valore e all’impegno che i ragazzi tutti mettono ogni domenica”. Antonio Centonze da Miglionico Calcio dal Quotidiano della Basilicata del 02.01.2017

Buone Feste e un Felice Anno 2017 da tutto lo staff del MIGLIONICO CALCIO

 MIGLIONICO CALCIO dopo 15 gg

Buone Feste e un Felice Anno 2017 da tutto lo staff del MIGLIONICO CALCIO

MIGLIONICO, 02.12.16. Parte da Atella la corsa salvezza. Ci sono volute 12 giornate al Miglionico Calcio guidato dal tricaricese Nicola Armento, per conquistare la prima vittoria stagionale. Quest’anno, Armento, artefice di una insperata salvezza conquistata sul campo, con uno strepitoso girone di ritorno nel campionato scorso, ha voluto provare l’ebbrezza di una doppia esperienza, quella di giocatore ed allenatore. E come se non bastasse il già doppio ruolo, per la squadra castellana risulta al momento anche capocannoniere, lui difensore, con bene 4 reti sulle 10 totali realizzate. Uno score non certo esaltante per i ragazzi del Presidente operaio, Mimmo Grande. 1 vittoria, 3 pareggi e 8 sconfitte, hanno arpionato sul fondo Armento e compagni. Un fondo, dal quale si sono staccati, pur se di una sola posizione, domenica scorsa con una prova esaltante in quel di Atella, premiata questa volta da una vittoria che ha permesso di portarsi a 6 punti in classifica e lasciare il ruolo di fanalino di coda alla squadra di Rionero. Fst Rionero che sfideranno domenica al comunale di Miglionico. Un attacco asfittico quello del Miglionico che pur contando nell’apporto di un veterano d’attacco come Daniele Montemurro, oltre 200 gol in carriera, non era riuscito a centrare alcuna vittoria. Vittoria liberatoria che è arrivata in zona Cesarini in quel di Atella e proprio grazie al sigillo, 217esimo in carriera e secondo in campionato, di Montemurro. A pareggiare il gol dell’Atella al 45pt ci aveva pensato il bomber di Grassano, Giuseppe Daraio, finalmente sbloccatosi dopo un avvio di campionato fatto di corsa e coraggio ma senza del gol alcun assaggio. Euforico il vicepresidente Diego Battilomo che ha sempre creduto nelle qualità del collettivo affidato ad Armento. “Le prestazioni della squadra - esordisce Battilomo, sono state sempre valide contro tutte le squadre che abbiamo incontrato, molte delle quali occupano posizioni di vertice. Tranne in qualche occasione, abbiamo sempre combattuto e giocato alla pari ricevendo complimenti pur non mettendo in cascina i punti che avremmo meritato. Anche contro il Real Atella, rischiavamo di non farcela, pur giocando bene ma stavolta la sorte non è stata maligna.” Tre punti importanti conquistati contro una diretta concorrente che fanno tanto morale e anche classifica. E dal prossimo tris di gare, Fst Rionero e Anzi in casa inframmezzato dalla trasferta di Salandra, che chiuderà il girone d’andata, il presidente Grande vuole il massimo risultato: 9 punti senza se e senza ma. “Chiudere il girone d’andata con 15 punti è un obiettivo fattibile per affrontare il girone di ritorno in maniera più tranquilla. Armento ed i ragazzi tutti meritano una posizione di classifica decisamente migliore di questo penultimo posto occupato oggi”. Antonio Centonze daMiglionico Calcio dal Quotidiano della Basilicata del 02.12.2016