Una luce sullo sport a MIGLIONICO

21ª

 

P

a

r

t

i

t

a

 

d

e

l

 

M

I

G

L

I

O

N

I

C

O

 

C

A

L

C

I

O

LA PARTITA del MIGLIONICO CALCIO 2010/2011

21ªgg / 4ªgg Ritorno -Domenica 30.01.11 ACeSport   > FOTO Vedi le foto by ACe ... della partita&MIGLIONICO-FERRANDINA 1-0. Alcune immagini filmate della partita del MIGLIONICOFILMATI

MIGLIONICO CALCIO-S.C. PIETRAGALLA 1-1       &     RISULTATI 21ª

La FOTO del Protagonista di Giornata UCCIO GALEOTA con un gol dedicato ....anche ai VENTANNI della Coserplast IL GOL del MIGLIONICO CALCIO: Al  19’ l’arguzia di Tragni nel battere una punizione porta Galeota a tu per tu con Ciriello. Dalla sinistra con un diagonale un Galeota tra i migliori in campo trova il pareggio che riapre la partita. La squadra del MIGLIONICO CALCIO 2010/2011 che ha battuto il FERRANDINA - Eccellenza Lucana 2010/2011 Tifosi del PIETRAGALLA 2010/2011 che ha affrontato il MIGLIONICO CALCIO  - Eccellenza Lucana 2010/2011 La squadra del PIETRAGALLA 2010/2011 che ha affrontato il MIGLIONICO CALCIO  - Eccellenza Lucana 2010/2011 Consigli tattici al PIETRAGALLA 2010/2011 che ha affrontato il MIGLIONICO CALCIO  - Eccellenza Lucana 2010/2011
1 1

Vedi le Cronache e Tabellini della 21ª Giornata da "Il Quotidiano della Basilicata" del 31.01.11 clikkando  >>

Rassegna STAMPA della GIORNATA tratta dal QUOTIDIANO della BASILICATA

MIGLIONICO CALCIO: Salluce, D’Aria, Acito (10’st Lacanfora), Galeota, Sabatelli, Menzella (40’pt Perrino), Zizzamia, Battilomo A., Tragni, Venezia, Dimucci  (1’st Vinzi). A disp.:D’Adamo, Artuso, Grande, Montemurro. Allenatore: Motta.
S.C. PIETRAGALLA:Ciriello, Calocero, Campanella, Urbano (44’st Potenza), Grassani, Tridente, (46’st Summa), Benedetto (36’st Pappalardo), Andrulli, Pallotta, D’Amico R. A disp.: Monetta, Calocero R., Sarli,Cifarelli. Allenatore: Potenza squalificato.
Arbitro: Lombardi di Castellammare di Stabia (Ferrara-Favale)
Reti36’pt Astudillo®, 19’st Galeota(M).
NOTE: Amm:Acito,Lacanfora,Sabatelli,Menzella,Zizzamia(M), Andrulli,Astudillo(P). Angoli 8-6 per il Miglionico. Rec 1t: 2’ , 2t: 5’.Nella ripresa allontanato il dirigente Buono per proteste.

=>   Un pareggio che fa galleggiare le speranze di salvezza del Miglionico.  Uccio Galeota, migliore in campo, con un gol su un assist al bacio di Tragni, mantiene viva la scintilla salvezza del Miglionico.

MIGLIONICO. Un punto mantiene a galla il Miglionico. Contro la squadra dell’ex Andrulli, rischia di affondare la squadra di mister Motta che solo nella ripresa, grazie al gol di Galeota trova un pareggio che foraggia la sua asfittica classifica. La gara vede un Miglionico che parte pimpante per sfondare. Al 5’ è Galeota che dalla sinistra crossa al centro per l’accorrente Venezia che manca di un soffio il tap-in e poi ci prova su punizione al 6’ accarezzando la traversa. All’11’ solo la traversa dice NO ad un bolide di Antonio Battilomo dal limite servito da Rocco Zizzamia. Al 13’ risponde il Pietragalla con Urbano che su un assist da calcio da fermo per poco non beffa Salluce. Fuori di poco. Al 22’ tambureggiamento in area pietragallese. Prima D’Aria poi Menzella e a seguire ancora Battilomo ma la sfera si perde e si ferma fra i piedi della difesa ospite che salva Ciriello. Al 28’ scambio veloce sulla destra Tragni-Zizzamia che liberano Battilomo al tiro. Para Ciriello ben piazzato. Al 32’ è l’ex Andrulli ben controllato prima da Sabatelli e poi da Vinzi, a scattare sul filo del fuorigioco e solo davanti a Salluce angola troppo il pallonetto che sfiora il palo opposto. Al 36’ con un’ingenuità difensiva arriva il rigore per il Pietragalla. E’ Menzella a sgambettare in posizione defilata D’Amico. Si incarica della battuta Astudillo che trasforma. Un macigno al collo per il Miglionico che va in bambola e rischia grosso al 41’ con una sciabolata di Benedetto che si perde a lato. Risponde Motta con l’inserimento di Perrino che al 42’ accarezza il palo alla destra di Ciriello. E lo stesso portiere allo scadere devia in angolo una rabbiosa punizione di Venezia indirizzata sotto la traversa. Nella ripresa il Pietragalla controlla agevolmente la paura del Miglionico di perdere il treno salvezza. Al 2’ Urbano manca il colpo del KO da buona posizione mentre al 15’ è Salluce a tuffarsi sui piedi di D’Amico negandogli il tiro. Al 19’ l’arguzia di Tragni nel battere una punizione porta Galeota a tu per tu con Ciriello. IL GOL del MIGLIONICO CALCIO: Al  19’ l’arguzia di Tragni nel battere una punizione porta Galeota a tu per tu con Ciriello. Dalla sinistra con un diagonale un Galeota tra i migliori in campo trova il pareggio che riapre la partita. Dalla sinistra con un diagonale un Galeota tra i migliori in campo trova il pareggio che riapre la partita. Miglionico non pago prova a ribaltare la partita rischiando in contropiede. E al 26’ è ancora Andrulli a sgusciare ma Salluce di piede al limite dell’area  lo blocca. Al 35’ la grossa chance per il Miglionico di chiudere la gara a proprio favore. Da un metro sulla linea di porta è Domenico Perrino a calciare una sfera danzante dalla destra in area ma Ciriello si oppone e deviando in angolo evita la sconfitta. Minuti finali concitati  e valzer di ammonizioni ma il risultato non cambia. Salvezza sempre difficile per Motta e compagni. Pietragalla in acque tranquille. Antonio Centonze dal Quotidiano della Basilicata del 31.01.11.

=>Le interviste: “Roba da non crederci -precisa un mister Motta, senza voce. In una partita in cui non stavamo rischiando niente e stavamo producendo azioni per passare in vantaggio, siamo riusciti ad andare sotto di un gol con un fallo da rigore davvero ingenuo. Sono desolato ma i risultati non pagano la mole di lavoro che cerchiamo di fare in settimana, compatibilmente con gli impegni lavorativi dei nostri ragazzi. Ragazzi che in campo anche in questa partita hanno dato l’anima e almeno questo bisogna dar loro atto. Un pareggio che ci lascia l’amaro in bocca. Una sconfitta sarebbe stata oltre che immeritata un colpo al cuore. Nella salvezza noi ci crediamo e continueremo a crederci e a lottare fino alla fine.” Dal canto suo il mister pietragallese, Potenza, commenta: “Siamo venuti a Miglionico in una situazione non particolarmente felice per gli uomini a disposizione. Abbiamo comunque controllato bene il gioco di un Miglionico grintoso e voglioso dei 3 punti. Una squadra davvero da encomiare e che non capisco come faccia a stare distanziata in classifica! Dopo il gol del vantaggio, su un rigore sacrosanto, purtroppo non siamo stati cinici. In almeno due occasioni potevamo chiudere definitivamente la partita.” ACe

Mister Nicola MOTTA - Miglionico Calcio 2010/2011 Mister Nicola Motta << Commenti della settimana > > & Prossima giornata  

=>Boccata d'ossigeno da un solo punto per il Miglionico da La Gazzetta del Mezzogiorno 01/02/2011 di Giacomo Amati

MIGLIONICO. Boccata d’ossigeno da un solo punto per il Miglionico che nella sfida casalinga contro il Pietragalla, quinta forza del campionato, non è andato oltre il pareggio (1-1), a conclusione di una partita equilibrata, ricca di buoni contenuti agonistici e tecnici. La squadra di mister Nicola Motta ha interpretato la partita con coraggio, disputandola al meglio delle sue attuali possibilità. Dopo aver chiuso il primo tempo con una rete di svantaggio, susseguente a un calcio di rigore, i miglionichesi hanno pareggiato le sorti del match a metà ripresa con un gol spettacolare firmato da Eustachio Galeota, il “maratoneta” del centrocampo, bravo ad incunearsi in area ed a trafiggere il portiere avversario con un preciso tiro in diagonale, su assist del bomber Giuseppe Tragni. Da sottolineare la strepitosa prestazione del giovane e bravo portiere Giuseppe Salluce che ha salvato il risultato di parità, compiendo decisive parate in almeno due circostanze: prima neutralizzando un’incursione di D’Amico e dopo opponendosi con coraggio a una conclusione a botta sicura dell’ex Vincenzo Andrulli. Quanto vale questo pareggio? “Il risultato- osserva il dirigente Giovanni Pizzolla- forse dice poco sotto il profilo numerico, ma è importante per la fiducia che alimenta e che la squadra continua a nutrire nelle sue possibilità di salvezza. Il collettivo ha voglia di lottare e continuerà a farsi valere”. Tra i giocatori potrebbe subentrare l’inquietudine di chi avverte l’urgenza di dover fare punti e non riesce a farli? “La squadra- sottolinea Pizzolla- non ha niente da rimproverarsi. C’è ancora tempo per recuperare: è importante continuare a giocare con impegno e determinazione”. La lotta per la permanenza non è ancora persa.


=>Commento tratto da QUOTIDIANO della BASILICATA del 02.02.2011

Sei vittorie per l’Eccellenza. Un piano con 6 vittorie per centrare la salvezza. “Non ci fasciamo la testa per il pareggio ma ora occorre vincere!"

MIGLIONICO. Poteva essere il tracollo. Una nuova sconfitta come un macigno al collo per andare ancor più a fondo. Contro il Pietragalla domenica scorsa la squadra del Presidente Grande era obbligata a vincere per invertire il trend negativo del girone di andata e puntare decisa con i 3 punti sulla strada di una salvezza che sulla carta appare difficile. Ha rischiato di sprofondare su un rigore subito nella prima frazione e sui tentativi di chiudere la gara da parte della formazione potentina ma nella ripresa c’è stata la rimonta attesa che ha portato almeno un punticino di speranza. A parlare della nuova “avventura” domenicale senza il tris di punti è il dirigente Michelangelo Piccinni. “Era una gara delicata ed importantissima per noi. I 3 punti erano l’obiettivo unico cui abbiamo mirato e puntato sin dai primi minuti. La traversa al quarto d’ora e il loro portiere ci hanno negato il vantaggio visto che la gara la stavamo conducendo noi rischiando pochissimo contro una squadra in palla,  quadrata e che giocava sicuramente molto più tranquilla rispetto a noi. Ai ragazzi scesi in campo con piglio deciso e motivazioni giuste non possiamo imputare niente!

Purtroppo quel fallo da rigore commesso in una zona del campo defilata ma che diventa a volte difficile da valutare, in quanto a pericolosità, per chi è in campo,  associata alla voglia di mantenere il risultato portano a commettere questi errori. Con un solo punto frutto del gol siglato da uno strepitoso Galeota e a 12 gare dal termine, la strada per la salvezza si è fatta ancor più tortuosa. Ora occorre vincerne almeno 6 di partite, quante sono le gare casalinghe che ci restano. Praticamente in casa dobbiamo essere dei rulli compressori e invertire quella tendenza che ci ha visto soccombere in diverse occasioni immeritatamente. La squadra è motivata e decisa a lottare per raggiungere questo traguardo e questo mi fa piacere come sportivo, come dirigente e come tifoso. Certo è difficile ma la salvezza ad oggi dista solo 3 punti. Per raggiungere i 18 punti  e cercare di avvicinarci al gruppo, basta una vittoria.  Quella che dobbiamo assolutamente conquistare domenica prossima.L’ospite che si presenterà al comunale di Miglionico, non è certo di quelli facili. Porta un biglietto da visita di tutto rispetto. Il Viggiano si presenta da viceCapolista con 36 punti e con serie intenzioni di rimanerci lì in alto. Oltre il doppio dei punti raccolti dalla formazione di mister Motta che per conquistare la salvezza, deve iniziare a raccogliere punti e non solo complimenti! ACeAntonio CENTONZE webMest www.MIGLIONICOCalcio.it  - Miglionico Calcio 2010/2011

www.MiglionicoCalcio.itTorna alla HomePage www.MIGLIONICOCALCIO.it