Una luce sullo sport a MIGLIONICO

20ª

 

P

a

r

t

i

t

a

 

d

e

l

 

M

I

G

L

I

O

N

I

C

O

 

C

A

L

C

I

O

LA PARTITA del MIGLIONICO CALCIO 2010/2011

20ª gg / 3ª gg Ritorno -Domenica 23.01.11. ATELLA MV-MIGLIONICO 1-0   FOTO Vedi le foto by ACe ... della partita& ATELLA-MIGLIONICO 1-0. Alcune immagini filmate della partita del MIGLIONICOFILMATI >

 Al Miglionico solo i complimenti. I 3 punti a 15 minuti dalla fine vanno all'Atella
RISULTATI   20ª Una FOTO ricordo da ATELLA La squadra del ATELLA 2010/2011 che ha affrontato il MIGLIONICO CALCIO  -  ECCELLENZA Lucana 2010/2011 Una FOTO ricordo da ATELLA Il MIGLIONICO CALCIO nell'ultima fotografata Una FOTO ricordo da ATELLA
1 0

Vedi le Cronache e Tabellini della 20ª Giornata da "Il Quotidiano della Basilicata" del 24.01.10 clikkando  >>

Rassegna STAMPA della GIORNATA tratta dal QUOTIDIANO della BASILICATA

ATELLA MONTICCHIO: Gervaso, Barbaro, Colangelo F., Larotonda V., Armento, Di Tolve, Larotonda G., Camelia, Ciardiello, Carriero, Piacenza (10’st Libutti). A disp.: Di Biase, Colangelo, Ricciardi, Rosiello, Telesca, Rinaldi. All. D’Urso
MIGLIONICO CALCIO : Salluce, Vinzi, Montano(29’st Perrino), Acito (38'st Artuso), D’Aria, Menzella, Zizzamia, Castoro, Tragni (20’st Fattore), Venezia, Battilomo. A disp.: D’Adamo, Galeota, Montemurro, Dimucci. All.:Motta
Arbitro: Salvatore di Potenza (Perrotta-Pescuma)
Reti: 29'st autorete Montano.
NOTE: Terreno di gioco in buone condizioni nonostante la pioggia dei giorni scorsi. Ammoniti: Zizzamia, Montano, Battilomo,Castoro per il Miglionico, Colangelo e Carriero per l’Atella Monticchio. Angoli 3 a 2 per l’AtellaM. Recupero: p.t.+2’, s.t.+5’.

=>    Al Miglionico solo i complimenti. I 3 punti vanno all'Atella che grazie ad un autorete si aggiudica l'incontro. Miglionico a bocca asciutta sul terreno bagnato del comunale di Atella.

ATELLA – Dopo un mese di assenza per un infortunio al polso per il giovane centrocampista Camelia, autore del gol-vittoria dell’Atella Monticchio, non poteva esserci ritorno in campo più felice. Per l’undici di mister D’Urso un successo meritato più di quanto non dica la vittoria di misura, dovuta alla imprecisione nel tiro a rete dei padroni di casa e all’ottima organizzazione difensiva degli ospiti che hanno badato soprattutto a non prenderle pur non disdegnando di tanto in tanto di affondare in contropiede qualche colpo in avanti. Gli atellani sin dai primi minuti hanno preso in mano il pallino del gioco e con belle giocate ad ampio raggio sulle fasce hanno subito provato a sfondare la retroguardia del Miglionico, rinforzato dalla presenza in campo di Zizzamia, Tragni e Castoro. Gli atellani al 21’ hanno reclamato per un atterramento di Piacenza in area. Al 39’ sugli sviluppi di un calcio piazzato Larotonda G. da buona posizione ha messo di poco fuori. Stessa sorte il tiro di Carriero al 43’ della prima frazione di gioco nel corso del quale gli ospiti si sono resi pericolosi con un paio di cross dalla destra di Battilomo e su uno dei quali Venezia al 37' da ottima posizione ha colpito dal dischetto del rigore di testa impegnando severamente Gervaso che con uno scatto di reni ha neutralizzato. Nella ripresa la musica non è cambiata in quanto sono stati sempre gli atellani a comandare il gioco e insidiandosi nella metà campo avversaria hanno fatto di tutto per scardinare la difesa ospite. All’11’ ci ha provato Ciardiello senza successo e due minuti dopo Larotonda Giovanni che di testa ha messo di poco sopra la traversa. Al 15’ è il portiere Salluce a disimpegnarsi bene sul colpo di testa di Armento. Nella susseguente ripartenza il numero uno atellano Gervaso in uscita ha respinto alla grande su tiro ravvicinato di Montano presentatosi tutto solo in area atellana. Insistono i locali con Armento al 22’ che di testa sfiora su cross di Carriero e al 25’ con Ciardiello il cui tiro è respinto dal portiere Salluce. La caparbietà dei locali a chiudere la partita, dopo vari e continui tentativi, è premiata al 28’ con la rete di Camelia a conclusione di una insistente azione a cui hanno partecipato diversi giocatori atellani. La reazione degli ospiti è frenata dalla voglia dei ragazzi di mister D’Urso di mettere al sicuro il risultato con una seconda rete. Così non è stato perché non sono andate buon fine, tra le altre, le conclusioni di Camelia al 33’ dopo un un’azione personale, di Di Tolve al 39’. Al 46’ ai padroni di casa è stato negato un rigore sacrosanto per il plateale atterramento in area di Libutti ad opera del portiere ospite che da terra ha trattenuto l’attaccante di casa più lesto del portiere a rialzarsi per andare a rete. Ciò nonostante l’Atella Monticchio ha fatto suo l’incontro contro un avversario che si è ben difeso e deciso a portare a casa qualcosina. Così non è stato perché l’undici atellano ha fermamente cercato e voluto questa vittoria. Michele Rizzo dal Quotidiano della Basilicata del 24.01.11

Interviste >> Così a fine gara mister Pasquale D’Urso: <Credo che la vittoria sia meritata anche se di fronte abbiamo trovato un avversario che non ha mollato la presa per tutto l’arco della gara e per questa ragione devo fare i complimenti al Miglionico perché con prestazioni come quelle di oggi sicuramente raggiungerà l’obiettivo che sta perseguendo. Di contro noi abbiamo sostanzialmente fatto una buona gara, dove nel secondo tempo abbiamo aumentato i ritmi facendo girare più velocemente la palla e alla fine credo che il risultato sia meritato anche se striminzito nel punteggio, però era importante oggi più che mai portare via i tre punti>. All’Atella oggi è forse mancato qualcosina nelle conclusioni? <Diciamo che in linea di principio è vero anche se parecchie volte abbiamo sbagliato sull’ultimo passaggio, però non era facile contro una squadra che si chiude con dieci persone dietro la linea della palla a protezione degli ultimi venti metri, dove è difficile trovare gli spazi giusti. Importante era portare via questo risultato, ci siamo riusciti e quindi ora guardiamo al nostro turno di sosta per recuperare energie per poi rilanciarci alla ripresa>.

<Sicuramente il pareggio sarebbe stato più giusto – ha detto a fine gara il dirigente del Miglionico Antonio Centonze il Miglionico già al quarto d’ora del secondo tempo ha mancato un gol clamoroso con Montano per una parata strepitosa del portiere Gervaso. L’Atella non ha mollato, ha giocato alla grande, voleva vincere questa partita e alla fine è stato fortunato su una deviazione su tiro dal limite con qualche contestazione perché c’è un “lasciaaaa” gridato in area da un giocatore dell’Atella. Alla fine il pareggio sarebbe stato più giusto>.All’Atella sono stati però negati diversi rigori, il più evidente sul finire della gara, non è così? <Sì, ma ce n’era qualcuno anche per il Miglionico, diciamo che qualche errore dell’arbitro ci può anche stare, però è stata una partita estremamente corretta da ambo le parti. Il risultato finale può anche essere giusto per i locali, ma noi abbiamo giocato e bene ed un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto per il gioco visto in campo>.

< <Commento della settimana > > & Prossima giornata   =>Mister Nicola MOTTA - Miglionico Calcio 2010/2011 Buon gioco e complimenti ma ZERO punti.

MIGLIONICO. Niente da fare. Il Miglionico Calcio colleziona ad Atella l’undicesima sconfitta stagionale che fa ristagnare la squadra del presidente Grande nelle sabbie mobili di una pericolosa zona retrocessione. Penultimo posto con 14 punti e con la salvezza al momento distante 4 punti se non 7 in dipendenza dal numero di retrocessioni che eventualmente ci potrebbero essere dalla serie D. La buona prestazione del CTZ altamurano, Castoro-Tragni-Zizzamia e compagni, è servita solo a regalare spettacolo agli spettatori di Atella e a portare a casa qualche complimento ma zero punti. “Abbiamo retto bene alla voglia di vittoria cercata dalla squadra del Vulture, precisa il dirigente Maurizio Buono amareggiato a fine partita per la sconfitta immeritatamente subita. Non dimentichiamo che l’Atella è comunque la quarta forza del campionat! Nel primo tempo abbiamo avuto noi diverse ghiotte occasioni per passare in vantaggio che non abbiamo sfruttato a dovere sia per la bravura del loro portiere che per nostra precipitazione sottoporta. Loro sono riusciti ad avvicinarsi pochissime volte alla nostra area e nelle ripartenze li abbiamo messi in difficoltà diverse volte. Un colpo di testa dall’altezza del dischetto di Venezia su cross di Battilomo dalla destra intorno alla mezz’ora, è stata l’azione più pericolosa della prima frazione di gioco e poteva costarci il vantaggio.

E sempre Buono aggiunge:nella ripresa  stavamo reggendo bene e ribattendo colpo su colpo a loro avanzate tanto da avere con Montano un’occasionissima da gol al 25’ che siamo riusciti incredibilmente a sciupare . Liberato da Tragni e Venezia il ragazzo si trovava a tu per tu con il loro portiere che salvava la rete da un pallonetto smanacciando la sfera e strozzandoci in gola l’urlo del gol. E come spesso succede a gol mancato è arrivato, dopo appena tre minuti, il gol subito. Fortuito e viziato da un fallo, il tiro del loro attaccante ha trovato la deviazione fortuita di un nostro difensore che toccando la sfera ha spiazzato Salluce. Ad un quarto d’ora dalla fine una doccia fredda che non ci aspettavamo per come tutta la squadra con Castoro,Acito e D’Aria su  tutti stava rispondendo agli ordini impartiti da mister Motta sacrificandosi e lottando su ogni palla. Una prova di carattere davvero encomiabile che non è stata premiata dal risultato. Con un pareggio o una vittoria sicuramente non avremmo rubato niente ma purtroppo quest’anno ad ogni distrazione subiamo gol e questa volta addirittura fortuitamente.” E per la prossima oltre alla prova di carattere serve una vittoria che possa rilanciare in classifica. Antonio CENTONZE webMest www.MIGLIONICOCalcio.it  - Miglionico Calcio 2010/2011Antonio Centonze dal Quotidiano della Basilicata

www.MiglionicoCalcio.itTorna alla HomePage www.MIGLIONICOCALCIO.it