Una luce sullo sport a MIGLIONICO

16ª

 

P

a

r

t

i

t

a

 

d

e

l

 

M

I

G

L

I

O

N

I

C

O

 

C

A

L

C

I

O

LA PARTITA del MIGLIONICO CALCIO 2010/2011

16ª gg ECCELLENZA LUCANA 2010/2011.  19.12.10   FOTO dal CAMPO   by ACeSport
MIGLIONICO-AZ PICERNO 1-1   FOTO Vedi le foto by ACe ... della partita& MIGLIONICO - AZ PICERNO 1-1. Alcune immagini filmate della partita a MIGLIONICO  FILMATI

Il GOL di TRAGNI al 9'pt non basta per conquistare i 3 punti. Riacciuffati dopo 20 minuti.
vedi > RISULTATI  16ª

 Protagonista di Giornata . Foto della partita by ACe La squadra del MIGLIONICO CALCIO Protagonista di Giornata . Foto della partita by ACe

Le FOTO della partita by ACe La squadra del AZ PICERNO  2010/2011 che ha affrontato il MIGLIONICO CALCIO -  ECCELLENZA Lucana 2010/2011 Le FOTO della partita by ACe
1 1

Vedi le Cronache e Tabellini della 16ª Giornata da "Il Quotidiano della Basilicata" del 20.12.10 clikkando  >>

Rassegna STAMPA della GIORNATA tratta dal QUOTIDIANO della BASILICATA

MIGLIONICO CALCIO:Salluce, Vinzi, Battilomo A. (1’st Menzella), Galeota (45’st D’Aria), Sabatelli, Battilomo M. (33’st Perrino), Dimucci, Castoro, Tragni, Montano, Zizzamia. A disp.:Prisco, Perrone,Montemurro,Lacanfora. All. Nicola Motta.

AZ PICERNO:Lettieri, Cocina, Salvia, Zaccardo, Farenga, Marchese(26’st Santoro), Santopietro, Olita, Izzo(21’st Santarsiero), Giordano, Laurino(36’st Magliano). A disp.: Capece, Albano, Fortunato, Grieco. All. Lino Caivano

ARBITRO: Pascaretta di Moliterno  L'arbitro di MIGLIONICO-PICERNO 1-1    Pascaretta di Moliterno  (Collocola-Picerno)(Picerno-Collocola)
RETI: 9’pt Tragni, 30'pt Santopietro.
NOTE: Espulso
al 40’st Cocina. Amm: Battilomo M.,Castoro,Montano(M), Izzo,Giordano,Laurino(P). Rec 1t: 2’, 2t: 4’ .

=>Al Miglionico non basta l’eurogol di Tragni. Il Picerno orfano di Petilli trova il pareggio con Santopietro.

MIGLIONICO. Il colpo di coda del Miglionico non c’è stato. Solo un pari per la squadra di mister Motta che avanza di un punto in classifica ma resta fanalino di coda del 2010. Un match vibrante quello del Ditrinco di Miglionico che ha visto una partenza arrembante dei padroni di casa a trazione altamurana. Manovra d’attacco subito vivace con Castoro, Zizzamia e Tragni che creano azioni a ripetizione nei primi 15 minuti. E al 9’ un eurogol di Beppe Tragni da oltre 30 metri trova il sette alla destra di Lettieri che non ci arriva. Dopo il gol preme la formazione del presidente Grande. E’ Zizzamia a sfuggire due volte nell’arco di soli due minuti alle maglie difensive della squadra della città dei salumi. Al 10’ a tu per tu con Lettieri, Rocco Zizzamia calcia alto fallendo il raddoppio. Due minuti dopo è Uccio Galeota a lanciare Zizzamia sulla sinsitra ma il suo diagonale troppo angolato sfuma a lato del palo opposto. Il Picerno resiste e in avanti ci prova con Farenga che di testa al 16’ sfiora il palo. Al 26’ e’ Santopietro a fare il “petilli” e a cercare la rete. Il suo bolide diretto nel sette vede un Salluce che si esalta e devia in angolo. Al 28’ è Tragni a provarci senza fortuna mentre al 30’ arriva il pareggio per gli ospiti. E’ Olita a pennellare un angolo sulla testa di Santopietro che svetta in area e di testa gonfia la rete difesa da Salluce. Sul risultato di 1-1 termina la prima frazione con un sussulto al 43’ quando una punizione a girare di Carlo Montano vede pronto Lettieri a deviarla in angolo. Nella ripresa le due squadre si contraggono. Si diradano le occasioni. Solo all’11 una velenosa punizione di Tragni viene neutralizzata da una splendida parata in angolo di Lettieri. Si ripete Lettieri al 32’ su un incursione dalla destra di Rocco Zizzamia  e al 42’ su una punizione dal limite calciata dal veterano Tragni . L’espulsione di Cocina al 40’st per un fallo da dietro sul neo entrato sgusciante Perrino che si stava incuneando in area lascia per gli ultimi minuti il Picerno in 10. La squadra di mister Caivano atleticamente in palla resiste rischiando grosso solo al 45’ quando  con uno slalom è Montano a provarci con un tiro che si spegne sul fondo. E sul fondo resta il Miglionico che chiude il 2010 con un pareggio che lo porta a 11 punti. Per il Picerno un punto, il secondo dell’anno in trasferta dopo le 3 sconfitte consecutive che fa morale e classifica. .Antonio Centonze dal Quotidiano della Basilicata del 20.12.10

Le Interviste del dopo partita dallo Spogliatio del MC >>: “Un punto guadagnato penso meritatamente -precisa un sempre sorridente mister Lino Caivano, che muove la nostra classifica e che giunge in un finale di anno dopo 3 sconfitte consecutive. L’assenza di Petilli e’ stata sostituita dalla grinta e dall’impegno dei ragazzi in campo. Abbiamo rischiato qualcosina nella prima frazione ma nella ripresa abbiamo giocato per portare a casa i 3 punti. Abbiamo ribattuto colpo su colpo e nella ripresa potevamo anche passare. Peccato per l’espulsione nel finale di Cocina, giudicata gioco violento dall’arbitro anche se ai più sembrava un normalissimo fallo di gioco. L’uomo in meno ci poteva costare caro.” Si respira amarezza per il nuovo pareggio in casa Miglionico. “La squadra gioca e di azioni anche oggi ne abbiamo fatte. Il primo tempo se lo chiudevamo in vantaggio di almeno due gol nessuno poteva dire niente” esordisce mister Nicola Motta invece siamo riusciti su un calcio da fermo a farci impallinare di testa e a non più recuperare. C’e’ da dire che il Picerno visto oggi è squadra comunque quadrata e tonica che ci ha contrastato bene. Peccato non aver fatto bottino pieno.“ACe

< Commenti della settimana > & Prossima giornata   =>

Commento della Settimana

Desolato all'ultimo posto. Il neoacquisto Beppe Tragni con un eurogol porta un punto e si guadagna il panettone per lui e per mister Motta.

MIGLIONICO. Paura di vincere o sfortuna? Questo il quiz di fine anno che attanaglia le menti dopo la gara contro il Picerno pareggiata in casa per 1 a 1. Le premesse sulla carta c’erano tutte per centrare una vittoria che il Miglionico non vedeva da oltre 2 mesi e che sta continuando a non vedere. Era il 17 ottobre, data storica del suo primo incontro con il Potenza Sport Club battuto nettamente con un secco 3 a 0 ad opera di un Andrulli poi passato su altre sponde. “Da quella fatidica giornata, era la sesta di campionato, precisa il dirigente Piccinni, non abbiamo avuto il piacere, pur giocando bene quasi tutte le gare succedutesi, di centrare almeno un'altra salutare vittoria che avrebbe dato vigore alla nostra classifica. Una classifica avara alla quale mancano un bel po’ di punti immolati e a volte regalati con nostre disattenzioni in fase difensiva associate a mancate realizzazioni in fase offensiva. In diverse partite abbiamo mancato dei gol clamorosi mentre i nostri avversari su una delle poche occasioni avute nel corso delle stesse riuscivano a centrare la rete rendendoci il resto della partita difficile. Vedi le gare contro l’Avigliano con un rigore al primo secondo di gioco a loro favore o contro il Policoro dove abbiamo mancato un gol su assist preciso di un loro difensore che aveva liberato il nostro attaccante tutto solo davanti al portiere nei minuti iniziali.

 E come dimenticare la sfida contro il Marconia con un batti e ribatti e poi il gol subito della sconfitta? Stessa storia domenica scorsa contro il Picerno. Un Miglionico rinnovato in avanti con gli attaccanti altamurani, Zizzamia e Tragni coadiuvati a centrocampo da Castoro le ha provate tutte per vincere una partita che ci avrebbe consentito di abbandonare l’ultimo posto. Ed invece anche domenica almeno 3 le occasionissime con  palle-gol nettissime che andavano solo spinte in rete e che siamo riusciti a sprecare. Ed invece del raddoppio per blindare la vittoria è arrivato su una delle poche incursioni del Picerno il pareggio. Su un azione da calcio d’angolo una distrazione ha lasciato libero il loro centravanti di incornare di testa e girare a rete. Una rete che ha segnato il nuovo pareggio casalingo. Il terzo in questa stagione che associato alle 4 sconfitte casalinghe subite ci amareggia e ci posteggia sul fondo. Nella ripresa nonostante le diverse punizioni di Tragni e Montano il loro portiere ha chiuso la saracinesca e siamo qua ad accontentarci di un pareggio e di un punto per una classifica che ci vede ultimi ma visto il gioco che produciamo penso che ad anno nuovo la fortuna cambierà.”Antonio Centonze.dal  Quotidiano della Basilicata del 23.12.10

Commento della Settimana  Commento della Settimana Commento della Settimana

< COMMENTO di FINE ANNO2010 > & Prossima giornata   =>

Commento di FINE ANNO 2010 sul MIGLIONICO CALCIO al giro di boa

Sfortuna, mancate realizzazioni e disattenzioni di troppo. Con 11 punti raccolti il Miglionico d’Eccellenza ha toccato il fondo.

MIGLIONICO. Dal fondo della classifica della serie “A” lucana il Miglionico Calcio sulla cui panca siede mister Nicola Motta non demorde. Conta di rialzarsi e di risollevarsi per guadagnare una salvezza che sulla carta inizia a farsi difficile ma non impossibile.  Ad una sola giornata dal giro di boa, nelle 15 gare finora disputate, la formazione della Citta del Castello del Malconsiglio ha raccolto 11 punti che le hanno fatto toccare in solitaria il fondo. E la prossima da disputarsi il giorno della Befana a San Gregorio Magno, casa della vicecapolista Comprensorio Tanagro, lascia poche speranze di incrementare il bottino punti. Un anno 2010 iniziato nel migliore dei modi con un campionato di Promozione condotto in maniera brillante e un terzo posto conquistato alle spalle di Moliterno e Pietragalla. Terzo posto che ha consentito alla squadra di mister Motta di passare per la seconda volta nella sua storia, dopo l’esperienza 2005/06, nel massimo campionato lucano, l’Eccellenza. L’inizio campionato ha visto la squadra battersi contro formazioni più titolate a testa alta ma con risultati avversi. Nelle prime 5 di campionato 3 soli i punti raccolti e per giunta in trasferta con una sola vittoria, alla seconda giornata a Ferrandina e 4 sconfitte. Riscatto e soddisfazione alla sesta giornata. Era il 17 ottobre data che coincide anche con l’ultima vittoria degli uomini del presidente Grande,

quando Davide, il Miglionico ha battuto per 3 a 0 Golia, il Potenza sceso in Eccellenza dalla ex serie C1.Da quella data, dopo l’esaltazione con tripletta di Andrulli poi passato su altri lidi, il Miglionico ha smesso di vincere. Nelle 9 gare successivamente disputate, 5 pareggi e 4 sconfitte alcune delle quali subite in casa dopo diversi valzer dello sbaglio di gol da parte degli attaccanti miglionichesi. Una difesa che si è lasciata impallinare per 25 volte risultando la peggiore del campionato alla pari di quella del Moliterno e della Vultur, squadre con qualche punto in più dei biancoverdi e antagoniste nella corsa salvezza. Un ruolino di marcia non certo brillante con 2 vittorie, 1 in casa e l’altra in trasferta, 5 pareggi, 3 in casa e 2 fuori, 8 sconfitte equamente distribuite, che andrebbe invertito per centrare l’unico obiettivo per questa stagione, la salvezza. 13 i gol fatti e 25 quelli subiti. Gli innesti in corsa del CTZ altamurano, Castoro-Tragni-Zizzamia per sopperire agli abbandoni di Andrulli e Deceglie, vista la vivacità dimostrata nelle ultime, lascia ben sperare anche se occorrerà lavorare e concentrarsi molto per raggiungere un obiettivo cui le strade non sembrano precluse del tutto. Qualche spiraglio ancora c’è. Antonio Centonze.dal  Quotidiano della Basilicata del 29.12.10

Commento della Settimana Commento della Settimana Commento della Settimana

www.MiglionicoCalcio.itTorna alla HomePage www.MIGLIONICOCALCIO.it